I moderni iracondi, socialpatici e radical chic

L’arte del giudicare è ormai in mano agli “hater”. Nascosti dietro a pseudonimi lanciano giudizi morali e mai oppongono idee e proposte alternative concrete.  di Lamberto Colla Parma 21 ottobre 2018 – Se l’hater è anche radical chic allora la prerogativa è quella di alzare il fumo di frasi auliche e spesso incomprensibili alla massa(...)